venerdì 1 febbraio 2008

Non c'è Due...

... e invece si!
Alla terza partita di fila giocata sulla lama del rasoio l'Argine finalmente porta a casa i tanto agognati due punti contro un mai domo Rosà. Alla fine il tabellone recita 59-56 e può esplodere la gioia del pubblico e dei giocatori di casa al termine di un match al cardiopalma e risolto solo in dirittura d'arrivo. Vittoria importante perchè ci consente di tornare al 50% di bilancio vittorie/sconfitte, soglia più che altro psicologica a questo punto della stagione, ma che dà fiducia e morale.

Ci presentiamo alla palla a due dopo un buon riscaldamento, molto concentrati. Tuttavia si parte abbastanza contratti, e ci sono pochi punti sul tabellone per entrambe le squadre. Sotto canestro Gigi Pernice è una presenza e si fa valere, purtroppo in difesa manca spesso il tagliafuori e gli avversari restano a contatto principalmente per i canestri da rimbalzo d'attacco. Sul 13-12, allo scadere del primo quarto fallo sul tiro da tre di Rizzini che li infila tutti per il 16-12 dopo i primi dieci minuti.

Nel secondo quarto si parte con il pressing e una cattiveria inedita piazzando così un mini-break che ci porta sul 27-15 grazie ai canestri di Bovolenta, ma poi qualche mecanismo si arrugginisce e gli avversari ritornano a meno 4 a fine secondo quarto con una bomba a un paio di secondi dalla fine. Anche qui concediamo troppo a loro per quanto riguarda i rimbalzi, e solo con Gigi in campo sopperiamo in maniera efficace.

Dopo la consueta strigliata di coach Cecchin nell'intervallo si ritorna in campo, sempre all'insegna dell'equilibrio sia nel punteggio che per i valori in campo. I canestri in entrata di Sassi (15 alla fine) ci spingono avanti di qualche punto, ma il margine non è mai di sicurezza. Infatti nelle ultime azioni del terzo il Rosà piazza una tremenda serie di 4 triple di fila, di cui una da tre/quattro metri dopo la metà campo, portandosi avanti di 3 (48-51) dopo che l'Argine conduceva di 7. Ancora una volta tutto da rifare.

Il quarto periodo è lotta per la vittoria. Grazie al loro numero 5 che butta via due azioni con tiri quasi da metà campo torniamo a contatto sul 51-53, la distanza di un tiro. La partita a questo punto sembra congelata, e il punteggio non si sblocca per circa quattro minuti, un'eternità nel basket. Gli arbitri poi dopo una partita arbitrata discretamente iniziano con chiamate "dubbie", come un canestro+ fallo non convalidato a Sassi per una semplice rimessa o un netto fallo per blocco in movimento trasformato in fallo difensivo di Rizzini. E un paio di infrazioni di passi a Filippi e Bovolenta che sinceramente...

Ancora una volta quindi siamo lì, ancora contro una delle prime della classe, che si ricorda peraltro la nostra vittoria di 1 all'andata in casa loro. Ogni azione è una battaglia, nessuno fa un passo indietro, e questa volta siamo all'altezza fino alla fine. Trascinati dal grandissimo pubblico che ci intona cori ogni azione diamo il massimo sempre e comunque, coronando l'impegno con la bomba di Bovolenta che ci porta a +3. Segna anche il Rosà, e ci troviamo con la palla in mano e un punto di vantaggio a 35'' dalla sirena. Azione perfetta, come Cek ci fa ripetere ancora e ancora in allenamento: penetrazione, l'ala stringe, passaggio, chiusa a sua volta l'ala per uno scarico in lunetta, dove Luca "Flasch is Here" Filippi non sbaglia quello che è il SUO tiro, dalla media distanza, regalandoci di nuovo il +3 con solo 11'' sul cronometro. Time-out del coach rosatese ma non serve, ormai siamo delle tigri e costringiamo gli avversari a due tiri da 3 difficilissimi e con l'uomo addosso. 59-56 e prima vittoria nel girone di ritorno per l'Argine, terza sconfitta in fila per il Rosà (tutte dopo il raggiungimento del primo posto...).
Ora trasferta temibile in quel di Thiene, ma noi ci siamo!

Pippi butta e mangia la pasta, rischi per Giko nel dopo partita.
Infine dedica per il nostro avversario di ieri (non occorre vi dica chi)

7 commenti:

Anonimo ha detto...

ZURLO A VICENZA PER ATTACCARE IL GALLICO ARGINE

Resoconto preciso e puntuale.
Grande idea dei video.
Apprezzato l'augurio di Cogno,ecco un regalo per i Lions.
S.C.

Giko ha detto...

Il video..una bella idea..ma solo quello? Ci siamo riscattati finalmente dopo due sconfitte a dir poco sgradevoli! abbiamo ancora parecchie cose su cui lavorare,ma benchè ci siano ancora lacune(come ricordato nel blog) sappiamo gestire la situazione e vincere...
Aspetto ancora una bomba dal caitano..e un forte rientro per chi ieri ha partecipato dal pubblico(ringraziamento speciale)!

Commento offerto da Ben Gordon

Anonimo ha detto...

Si ma qualcuno ci aveva promesso la top 3!!!!!!!!

"The killer is here..... Flasch"

Anonimo ha detto...

Ma quello con la canotta bianca nell'ultimo video..... lo ingaggiamo?

#04

Pado ha detto...

Complimenti per la vittoria e senza dad Ramon

Giko ha detto...

uno che tira da fondo campo e segna...? mi ricorda il 5 del rosà...sfigato..

RizzK8 ha detto...

mi sa che quello in canotta bianca però chiede un po' troppo per le tasche di Fisico...
siamo sui venti MILIONI l'anno :D